Pomodori a tavola potrebbero ridurre il rischio di cancro al seno

on Venerdì, 20 Dicembre 2013. Posted in Alimentazione

Una dita ricca di pomodori migliora il metabolismo di grassi e zuccheri

Pomodori a tavola potrebbero ridurre il rischio di cancro al seno

Un recente studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism da Adana Llanos della Rutgers University dimostra che seguire una dieta ricca di pomodori potrebbe aiutare a prevenire il cancro al seno migliorando il controllo del metabolismo di grassi e zuccheri. 

Il motivo sarebbe legato all'attività del licopene, un carotenoide con attività antiossidante, contenuto nel pomodoro. Questa sostanza stimolerebbe la produzione di un ormone, l'adiponectina, coinvolto appunto nella regolazione dei grassi e degli zuccheri.
Lo studio è stato condotto su un campione donne in menopausa che per 10 settimane dovevano seguire un'alimentazione ricca di pomodori, per un contenuto di licopene di almeno 25 milligrammi al giorno. Per altre 10 settimane le partecipanti dovevano consumare 40 grammi di proteina della soia al giorno. in questi campioni, i livelli di adiponectina si sono alzati del 9%.

Il rischio di cancro al seno è associato anche a condizioni di sovrappeso ed obesità. Riuscire a controllare il peso e il metabolismo di grassi e zuccheri può aiutare nella prevenzione di questo tumore.

Lo studio dimostra che una dieta ricca di pomodori ha un forte impatto sui livelli di ormoni che proteggono dal cancro alla mammella.