I POTERI DELL'ACQUA

on Lunedì, 13 Gennaio 2014. Posted in Benessere e Salute

L’idroterapia utilizza l’acqua nei trattamenti fisici a scopi medici. Scopriamo i benefici di questo elemento vitale e le sue applicazioni in campo terapeutico….

I POTERI DELL'ACQUA

L’acqua è vita, è rigenerazione, è salute. Il nostro corpo è composto per il 75% da questo liquido e un uomo non può sopravvivere a lungo senza bere acqua. Tutte le tecniche di applicazione dell’acqua sono un mezzo per permettere il corpo a curarsi, pulirsi o rinforzarsi e sono perciò prive di effetti collaterali. L’idroterapia stimola le funzioni naturali dell’organismo. I suoi principi fondamentali sono rimasti inalterati per secoli ma solo recentemente gli effetti  fisiologici dell’idroterapia sono stati dimostrati in campo medico.

I Trattamenti.....

L’acqua è vita, è rigenerazione, è salute. Il nostro corpo è composto per il 75% da questo liquido e un uomo non può sopravvivere a lungo senza bere acqua. Tutte le tecniche di applicazione dell’acqua sono un mezzo per permettere il corpo a curarsi, pulirsi o rinforzarsi e sono perciò prive di effetti collaterali. L’idroterapia stimola le funzioni naturali dell’organismo. I suoi principi fondamentali sono rimasti inalterati per secoli ma solo recentemente gli effetti  fisiologici dell’idroterapia sono stati dimostrati in campo medico.

I Trattamenti

Bere molta acqua è il primo diktat per chi vuole beneficiare delle proprietà del liquido. La talassoterapia è una forma di idroterapia che utilizza l’acqua di mare o altre sostanze marine, come i minerali, le alghe, il fango estratto dal mare e la sabbia. Si tratta di una terapia particolarmente popolare in Europa e soprattutto nelle zone intorno al Mar Morto. La talassoterapia ha effetti benefici su molti disturbi come per esempio i problemi respiratori e circolatori, le malattie della pelle, i problemi alle articolazioni, i reumatismi e l’artrite. Il fango terapeutico proviene solitamente dal terreno attorno alle sorgenti di acqua minerale ed è molto ricco di minerali. Questa caratteristica lo rende straordinariamente salutare, come dimostrano numerosi studi clinici. Gli impacchi a base di alghe sono uno dei trattamenti di punta dei centri di idroterapia e di talassoterapia. Le alghe fresche o in polvere si possono acquistare nei negozi di prodotti naturali e sono particolarmente utili durante un programma disintossicante o dimagrante poiché stimolano la circolazione ed il sistema immunitario e, col tempo, rendono la pelle tonica e levigata. Il trattamento più semplice è il bagno, attraverso il quale la pelle assorbe le numerose sostanze nutrienti come minerali e vitamine, enzimi e aminoacidi di cui le alghe sono particolarmente ricche. I pediluvi con acqua calda o bollente sono un modo semplice ma efficace per dare sollievo a piedi e caviglie affaticati. Per un effetto particolarmente piacevole e rilassante, provate ad aggiungere qualche goccia di olio di lavanda o di rose. I pediluvi sono utili anche per molti altri problemi. Oltre ad avere un effetto tonificante su tutto il corpo, il semicupio è particolarmente utile in caso di problemi addominali o ginecologici. Le inalazioni sono un trattamento molto utile per alleviare i sintomi causati dalle malattie da raffreddamento e dalla sinusite. La preparazione casalinga è molto semplice, in quanto occorrono solamente una bacinella, un asciugamano ed una pentola. L’idrodeambulazione è un trattamento molto nei centri, uno consiste addirittura nel camminare in un torrente ghiacciato.

Esercizi pratici

Potete scegliere tra una vasta gamma di trattamenti idroterapici, quello che vi indichiamo di seguito si propone soprattutto di rafforzare il sistema immunitario che, a sua volta, è strettamente collegato al processo di disintossicazione. Se al mattino riuscite a ritagliarvi 10 o 15 minuti, spazzolate la pelle per 5 minuti e fate una serie di docce alternate. Si tratta non solo di un modo straordinariamente corroborante per iniziare la giornata, ma stimola la circolazione sanguigna e linfatica, il sistema nervoso e quello immunitario. Abbinando la spazzolatura della pelle alle docce idroterapiche si eliminano le tossine e le cellule morte e la pelle appare sana e luminosa. Il trattamento è anche uno dei più efficaci contro la cellulite. Molto salutari sono anche i bagni terapeutici, da fare una o due volte la settimana. Scegliete il tipo di bagno in base al risultato che volete ottenere. Se vi sentite stressate ed ansiose e fate fatica a dormire, un bagno aromatico vi sarà sicuramente di aiuto. In caso di dolori ed indolenzimenti associati ad insonnia, fate un bagno con sale inglese, che è anche molto disintossicante. Forse non tutti vorranno provarci, ma vale la pena ricordare che un bagno freddo eseguito quotidianamente per un certo periodo aumenta notevolmente le difese immunitarie e aiuta a combattere le malattie di raffreddamento. Un altro rimedio per bloccare sul nascere il raffreddore e le affezioni alle vie respiratorie o, per lo meno, alleviare i sintomi sono le inalazioni di vapore. Le docce facciali sono un altro trattamento rigenerante che potete provare per rassodare la pelle del viso. Si tratta praticamente di una doccia fredda per il viso, ma viene eseguita con il flusso dolce e costante più simile all’idromassaggio. Potete usare la doccia con il tubo flessibile, svitando l’estremità della doccia e usando semplicemente il tubo, a condizione che la potenza del getto non sia troppo forte. Fate le docce al termine del bagno, con la testa appoggiata al bordo della vasca. Tenete il tubo della doccia a qualche centimetro dal viso e lasciate scorrere l’acqua con un flusso uniforme, quindi spostate molto lentamente il tubo con un movimento circolare, 3 volte in senso orario e 3 in senso antiorario.

Attenzione ai pericoli nascosti

Le case e gli uffici sono spesso isolati ed eccessivamente riscaldati e questo comporta un sensibile calo del livello di umidità. L’aria condizionata rende l’aria secca e le apparecchiature elettroniche, i computer e le fotocopiatrici producono a loro volta un calore secco. L’aria che respiriamo diventa sempre più asciutta e l’umidità relativa non supera normalmente il 25%. L’aria calda e secca è avida di umidità e la assorbe ovunque possibile : dalle piante, dai mobile e, naturalmente, dalle persone. Se l’aria secca col tempo è in grado di incrinare i mobili, immaginate le conseguenze sul corpo umano. I problemi più comuni sono mal di testa e stanchezza oculare ( molto fastidiosa per chi porta la lente a contatto ), scosse causate dall’elettricità statica, problemi cutanei come l’eczema e peggioramento delle affezioni respiratorie come raffreddore, laringite, mal di gola e bronchite. Il corretto funzionamento dell’apparato respiratorio è garantito unicamente dall’umidità delle mucose. Se le mucose si asciugano a causa della mancanza di umidità, si gonfiano e rallentano l’eliminazione di germi e sporcizia che si accumulano nell’apparato, favorendo le infezioni.